TRASFERITI SU http://seladelfia.wordpress.com

TRASFERITI SU http://seladelfia.wordpress.com
CLICCA SUL LOGO PER ACCEDERE AL NUOVO SITO

Essere di Sinistra

Se vogliamo davvero ricostruire una Sinistra vera e alternativa dovremmo ripartire a mio avviso da una domanda fondamentale alla quale non è cosi ovvio rispondere:quando un individuo si definisce uomo o donna di sinistra?
Dare una risposta seria e corretta a questa domanda risolverebbe molti nostri problemi perchè prima dei partiti sono le persone che fanno la differenza.
Innanzitutto sfatiamo dall'immaginario collettivo che essere comunisti sia condizione necessaria e sufficiente per definirsi di sinistra.
Il comunismo per gli uomini di sinistra (come il cristianesimo per i cristiani)è un modello a cui tendere nella consapevolezza che è nei fatti impossibile da perseguire almeno nel medio periodo in quanto impone una rivoluzione culturale profonda in ambito globale.I sistemi pseudo-comunisti del secolo scorso di sicuro non ci hanno fatto una buona pubblicità e la prova è che Russia e Cina ,le due più grandi economie comuniste,hanno miseramente fallito in termini non solo economici ma anche ideali e oggi sono il peggio del peggio che il sistema liberistico-capitalista ha da offrire.Insomma un esperimento andato male.
Essere di Sinistra significa prima di tutto vedere nel lavoro(prima ancora che nel capitale e nelle merci) il vero motore della realizzazione economica e sociale dell'individuo e dello Stato.Noi che ci definiamo di Sinistra non vediamo i prodotti fini a loro stessi ma i lavoratori e le lavoratrici che ci sono dietro.Scrutiamo dietro alla semplice lampadina accesa nella nostra stanza i tanti uomini e donne che vedono devastate i loro paesaggi nele zone più povere e inascoltate del mondo, per far spazio alle trivelle che inquinano e rendono sterili le loro terre.
Noi di Sinistra dietro alle guerre preventive vediamo solo la vittoria dei poteri forti e delle lobby affamate di potere e denaro e negli immigrati tanti disperati in cerca di un pezzeto di dignità umana che noi abbiamo sottratto loro.
Essere di sinistra significa riconoscere libertà individuali sacro sante che secoli di clericalismo hanno trasformato in diritti peccaminosi e dai quali fuggire.
Essere di Sinistra significa presentare un sistema di sviluppo che vada oltre il Pil e la creazione di beni e che tenga conto di un pianeta finito che abbiamo preso in prestito ai nostri figli.
Essere di Sinistra è semplicemente inserire in un testo il genere maschile e femminile dei sostantivi chiave(lavoratori-lavoratrici,compagni-compagne ecc.)perchè l'ugualianza per noi è non solo sostanziale ma anche formale.
Essere di Sinistra è tutto questo e molto di più e definirlo con un'unica parola è impossibile come inserire la sua idea in un simbolo(falce e martello)o in un partito (pdci,rifondazione ecc.).
E' da questo che a mio avviso bisogna ripartire,da quelle poche ma importanti certezze che ci rimangono...le persone.

Antonio Di Gilio

4 commenti:

sparkaos ha detto...

"Il comunismo per gli uomini di sinistra (come il cristianesimo per i cristiani)è un modello a cui tendere nella consapevolezza ..."
per me è una cavolata sono di sinistra e non sono comunista (neanche in senso di modello a cui tendere). sinistra significa inventarsi modi per convivere ed essere tutti più felici e liberi.
non devo essere per forza comunista o ritenere il lavoro il centro del modno per essere di sinistra anzi sinceramnete le troco entrambe oggi idee conservatrici, ma indpendentemente da ciò essere di sinistra non è un dogma o un idea ma un modo di guardare al mondo con l'intenzione di reinventarlo continuamente perchè sia più figo per tutti

Anonimo ha detto...

Ed ecco il solito troll che finge di non leggere tutto per fare polemiche inutili... poco prima Antonio aveva scritto questo: "Innanzitutto sfatiamo dall'immaginario collettivo che essere comunisti sia condizione necessaria e sufficiente per definirsi di sinistra", quindi evita di selezionare pezzi per attribuirgli il contrario di ciò che dice

sparkaos ha detto...

leggi tu bene. se no sbaglio c'è scritto che è un modello a cui tendere, no?
io ho risposto che per me non è neanche un modello a cui tendere

polemiche inutili?
pensala come vuoi a me non sembra di far questo

in ogni caso evita tu di inevntarti cose che non ho scritto, se poi antonio non voleva dire che il comunismo è un modello a cui tendere, allora ho sbaglaito a capire e mi spiace e come vedi la polemica proprio non mi interessa

Enly ha detto...

Buon 25 Aprile Compagni e Compagne!
Oggi è un giorno molto significativo per l'Italia intera, si celebra la liberazione dalla Dittatura fascista e dall'Invasore nazista!
Oggi Domani e Sempre Resistenza!!!