TRASFERITI SU http://seladelfia.wordpress.com

TRASFERITI SU http://seladelfia.wordpress.com
CLICCA SUL LOGO PER ACCEDERE AL NUOVO SITO

Questa redazione è vomitevole:cerca di far passare modifiche fondamentali nascoste dietro a un restaling di forma

Mi è appena giunta una mail redazionale dove cortesemente si richiedeva di prendere visione del "restailing formale" della carta. Sembrerebbe tutto innoquo se non fosse per alcuni cambiamenti rivoluzionari (in negativo) guarda caso dopo alcune mie nuove proposte su regolare facebook.

Al di là che lor signori secondo l'art.9 per mettere ai voti questo emendamento di fatto devono prendere il 5% delle firme dei kilombisti.

Ma vediamo le modifiche

Proprio l'art.9 che tratta delle procedure per le modifiche prevede che basti il voto favorevole dei 2/3 dei votanti effettivi ma magicamente si aggiunge

"

È previsto un quorum del 50% degli iscritti

Se il quorum previsto non fosse raggiunto, e solo nel caso di modifica della Carta di Kilombo, la votazione è da considerarsi nulla"


Sanno fin troppo bene che la stragrande maggioranza dei Kilombisti non vota.Molti sono iscritti e non partecipano e quindi sarà praticamente impossibile raggiungere mai quel requisito.

Anzi nemmeno la nostra carta costituzionale prevede il quorum del 50% per i referendum costituzionali,proprio al fine di NON trasformare il non voto in consenso.


HANNO PAURA E STANNO USANDO QUESTI METODI INFIDI PER CAMBIARE A PROPRIO PIACERE LA CARTA (IO HO DOVUTO SPUTARE SANGUE PER VINCERE LA MIA PRIMA BATTAGLIA)

qUESTI SONO DEI PIDUISTI PURI.iNVITO TUTTI I KILOMBISTI A SCRIVERE UN POST ANTI-MODIFICA MASSONE.
CHE SCHIFO!!!!!!!!!

CHIEDO IL VOSTRO AIUTO.NON POSSIAMO METTERE BANNER A FAVORE DELLA COSTITUZIONE E FARCI FREGARE IN QUESTO MODO IN CASA NOSTRA.SE SIAMO IL POPOLO DELLA SINISTRA USCIAMO GLI ATTRIBUTI ALMENO UNA VOLTA

ANTONIO DI GILIO

22 commenti:

Rigitans' ha detto...

te ne sei accorto ora che sono dei pezzi di...? io ho pagato con stress e salute, e spero che il prima o poi paghino per tutta la merda che hanno tirato addosso a persone per bene.

io farei solo una cosa: invitare jaco a chiudere questa fogna di kilombo, e chi s è visto s è visto.

chissà perchè abbiamo la peggior destra e il peggior centrosinistra d'europa, chissà...

Rigitans' ha detto...

comunque sia, io non so proprio che fare, non so come aiutarti. dovremmo organizzarci con calma per trovare soluzioni adeguate.

io quasi quasi incomincerei a far sentire la pressione della concorrenza a kilombo, serve sciopero e protesta, ma quanti saranno disposti a non vendersi l anima in questa italia di merda?

e quanti sono veramente di sinistra? quanti sono persone per bene? quanti ancora sono considerabili esseri umani?

Mario ha detto...

Non ti vorrei deludere, ma forse faccio parte di quella maggioranza di kilombisti che non partecipa molto alla vita dell'aggregatore, principalmente perché non ho tanto tempo a disposizione e poi perché è da poco che lo frequento e mi sono fatto l'impressione che i più determinati siano i frequentatori "storici". Ne deduco che era meglio all'inizio? Non lo so, in effetti. So di persone che sono state allontanate, mi chiedo se con ragione o no (no, immagino) e la cosa mi ha lasciato un po' di amaro in bocca. Ci scrivo principalmente perché mi interessa condividere le mie idee con quelle di altri blogger di sinistra. Mi sono trovato a leggere commenti e articoli in "salsa" PD che di tutto mi sapevano tranne che di sinistra, ma anche buoni articoli e bei ragionamenti... Proprio perché son qui da poco, non riesco a capire la necessità di un "colpo di Stato": quale centro di potere rappresenta Kilombo? Però hai ragione: la cosa del quorum non mi piace nelle elezioni reali, perché dovrei apprezzarla nel cortile "virtuale" di questo aggregatore? Scriverò un'e-mail.

Alessandro Francesconi ha detto...

Caro Antonio, ti ho risposto con un post sul mio blog, dagli un'occhiata http://www.rabbiaeamore.net/?p=90

jaco ha detto...

non si può nemmeno commentare è un golpe a tutti gli effetti, anche se tenteranno di farlo passare per democratico.
E se tentano il golpe, bene, sapremo come difenderci: con le loro stesse armi
@Rigitans-> sono tentato di farlo, ma sono anche terribilmente autolesionista e spero nella rivolta.

beppecavallo ha detto...

I GOLPISTI NON PASSERANNO:
A distanza di 2 anni si ripropone il problema della gestione democrtatica di Kilombo e della conseguente libertà d'espressione garantita x tutti i Kilombisti.
I golpisti non demordono, ma anche questa volta, NON PASSERANNO!
http://brigantepartigiano.splinder.com/post/14559732#comment
http://brigantepartigiano.splinder.com/post/14559818#comment
Sto rielaborando degli emendamenti alternativi a quelli proposti dalla redazione che spero di poter recapitare personalmente a tutti i kilombisti, semprechè sia possibile recuperare tutti gli indirizzi dalla pagina autori.

beppecavallo ha detto...

Provo a postare i primi 3 articoli revisionati:
la Carta di Kilombo

Principi e finalità

Art. 1

Kilombo e un'aggregazione democratica di webloggers, fondata sulla partecipazione democratica di ognuno e di tutti mirante alla crescita del dibattito in rete sull’unità della sinistra e democrazia. Basta con la ricerca dei nemici a sinistra.

Il nome Kilombo s'ispira all'esperienza delle repubbliche democratiche sud-americane del diciassettesimo secolo, create dagli africani fuggiti dalla schiavitù, organizzati in villaggi retti con metodi egualitari, in cui venivano accolti anche bianchi esclusi dal sistema coloniale, donne emarginate e indios.

Art. 2

Gli aderenti a Kilombo s'ispirano ai valori tradizionali della sinistra e delle culture progressiste:

uguaglianza, libertà, solidarietà, giustizia sociale, pace tra i popoli, rispetto delle differenze e della dignità di ogni donna e uomo, riconoscimento dei diritti umani, difesa dell'ambiente, difesa del diritto al lavoro e dei lavoratori, difesa del diritto ad aderire a un culto, difesa del diritto a rifiutare l'adesione a un culto (agnosticismo e ateismo ), promozione dei diritti civili delle minoranze di genere, etniche, religiose, di origine nazionale e di orientamento sessuale, difesa del diritto alla felicità, alla famiglia e all'amore a prescindere dalle proprie scelte di vita.
Difesa dei imprescindibili della persona conquistati con le lotte del movimento civile progressista, quali il diritto al divorzio e all’aborto e s’impegna x raggiungere simile risultato x quanto attiene il diritto a poter rifiutare qualsiasi tipo di accanimento terapeutico volto a trasformare un essere umano in cavia da esperimento .


Kilombo è un aqqreqatore antifascista e rimarrà antifascista.

Ci Kilombo si richiama al rispetto e alla difesa della dignità e dei diritti di tutti gli esseri umani, donne e uomini, e degli esseri viventi in generale, contro ogni tentativo autoritario, totalitario, discriminatorio o repressive, nello spirito dei valori di giustizia, libertà e dignità che animarono la Resistenza al nazifascismo e che sono alla base della Costituzione della Repubblica Italiana.
Kilombo difende il diritto all’autodeterminazione di ogni nazione a scegliere il sistema politico di governo, nel rispetto del metodo democratico: pertanto rifiuta il concetto di Esportazione della Democrazia e di guerra preventiva. Auspica che i rapporti tra stati siano improntati secondo i principi della difesa dei fondamentali diritti dell’UOMO sanciti nella carta dell’ONU.

Squatter ha detto...

Ho letto proposte di associazione e proposte di modifiche. Ritengo che la prima nascerebbe male visto la presenza del carcinoma fascista e la seconda a mio giudizio è precoce.

L'unica azione sostenibile OGGI è fare pulizia dai gerarchi di facebook e cacciarli a calci in culo.

Poi costruire tutto quello che si vuole associazioni,emendare la carta ma la priorità è fuori i gerarchi anche quelli che oggi stanno zitti e sperano di essere dimenticati o passare inosservati ma che in passato ne hanno fatte e tante.

Flavio Maronno ha detto...

Scusate ho letto male o i fascisti mettono ai voti modifiche della carta senza raccogliere le firme sul forum? loro sono esenti? :-D

Spartacus Quirinus ha detto...

C'è un vecchio slogan: prima di inserire la chiave d'avviamento avviare il cervello!
La carta di Kilombo PREVEDE che la redazione se all'unanimità, POSSA presentare emendamenti alla CARTA. Quel testo è stato approvato dalla redazione e viene sottoposto alla discussione per essere anche migliorato. Non è la NUOVA carta, e come al solito ti presti a dar fiato alle trombe (lato B)di squatter e maronno (quasi una bestemmia!). Dite quello che ritenete non vada bene, e il testo verrà modificato. Per esempio il quorum, necessario proprio per la democrazia può essere abbassato al 10 o al 15%. Mi spieghi perché quando eri in redazione partecipavi (si fa per dire) molto ma molto poco?

chemako ha detto...

formiamo un nuovo kilombo e lasciamo questa idea distrutta da redattori troppo convinti di essere i portatori della verità (non mi riferisco in modo specifico a questa redazione, ho smesso di seguire i cambi in redazione da quando pieroni ha infestato la redazione).
Torniamo ai bei tempi, quando la redazione aveva il solo compito di monitorare i post (non censurarli)e Jaco era il perfetto webmaster.
Mi domando ma dei protagonisti della nascita di kilombo chi ancora vive l'aggregatore?

mario&red ha detto...

Una sola frase: hanno la faccia come il culo.
Ad ogni modo concordo: chiudere Kilombo e ricominciare.

Paolo ha detto...

@spartacus: inutilmente ti rispondo. Il cervello avresti dovuto accenderlo tu prima di sottoscrivere delle modifiche come quelle che state cercando di far passare. Ti faccio un esempio (e ne potrei fare tanti, ma tanti).
Quanti in kilombo si sentono "compagni" e quanti invece no? Per dire il redattore affigliato alla tua stessa cosca, al secolo pieroni, si sente compagno? Direi proprio di no. Quindi, secondo la vostra demente proposta, non sarebbe tenuto a rispettare le regole per metapostare, visto che solo "i compagni" sono tenuti a farlo.
Fate un piacere a tutti, andate a farvi fottere liberando kilombo dalla vostra spocchiosa ignoranza. Mafiosi golpisti!
Jaco

samie ha detto...

fai un banner e lo inserisco nel mio blog. Non sto più in Kilombo, ma una mano ve la do volentieri...per principio e per debellare quella pseudodemocrazia che, in kilombo, ormai è prassi...a cominciare dal redattore ad interim Spartacus che dialoga (si fa per dire!)con il collettivo solo e unicamente attraverso il proprio blog ...e con toni ce potrebbe risparmarssi visto che non è depositario di nulla altro che del proprio pensiero!

Dario ha detto...

Condivido in toto... Ho scritto un post in merito e spero in vostri contributi.
Ho preparato anche un banner che può essere copiato dal mio blog.

FERMIAMOLI: GIù LE MANI DA KILOMBO

RifondaMira ha detto...

Purtroppo non me la sento di partecipare a questa discussione: siamo entrati da pochissimi giorni in kilombo e, a dire il vero non mi sembra male, però potrei sbagliare.
C'è una cosa che mi rammarica però: che il popolo della sinistra scappi quando sente la parola compagni.
Io che sono di sinistra quando mi chiamano compagno sono orgoglioso di esserlo.
Comunque a parte la parentesi sul termine, se vi sono proposte migliori per la carta fatele girare e poi ne parleremo meglio.
Una cosa cercate di ricordarvi che spesso il modo migliore di governare indisturbati è: divide et impera.
Saluti comunisti
Rifondamira

Squatter ha detto...

Come al solito Spartacus insulta e mente.

W LA REDAZIONE ha detto...

Io sono d'accordo con l'amico Spartacus e la valente redazione di Kilombo. Propongo di aggiungere le Ronde Kilombesi.

Un gruppo di adepti il cui pre-requisito è l'iscrizione al PD e la frequentazione della quotidiana Santa Messa e dei Vespri che possano vegliare 24 ore su 24 sui contenuti dei post e sui commenti pubblicati che siano in linea con la nostra morale e le radici giudaico cristiane che ci accomunano.

Gli infrattori potranno essere puniti grazie all'istituto registro ove gli amici di kilombo (collettivo mi sembra troppo comunista) avranno lasciato le loro generalità con:

1)La sospensione del blogging
2)diversi post di scuse nei confronti della redazione
3)sospensione fino a quando non sia provata la redenzione e a una sana settimana rieducativa in cui venga prevista la partecipazione ad un corso della CEI.

In caso di recidiva i redattori e i rondisti potranno fare post di insulti al trasgressore e alla sua famiglia (formula già usata in passato) affinchè gli amici della confraternita si rendano conto che non si possono sfidare le leggi del Signore.

Rigitans' ha detto...

scusate...chiediamo l'azzeramento della redazione di kilombo e il divieto di ricandidarsi a coloro che sono stati redattori(me compreso quindi) negli ultimi 12 mesi?

con la temporanea supervisione di jaco che è il proprietario di quello spazio, almeno vigila (anche sul forum su yahoo di kilombo) e se c'è qualcosa che non va lo possiamo sapere.

anche perchè ora trovano l'unanimità per cambiare le cose, quando entrai io non riuscivamo a superare la metà.

la democrazia è un optional dentro kilombo, QUASI QUASI DOVREMMO CHIEDERE ASILO POLITICO A TOCQUEVILLE...

Paolo ha detto...

Questa è la mia proposta: http://www.jacoisback.org/?p=57

Jaco

Dario ha detto...

HO SCRITTO UNA PROPOSTA DI EMENDAMENTO E L'HO PRESENTATA MI PIACEREBBE VEDERCI LA TUA FIRMA

http://www.dariosblog.com/2009/03/proposta-di-emendamento-basta-coi.html

Irlanda ha detto...

Mamma mia, sempre più anarchico. Ti saluto