TRASFERITI SU http://seladelfia.wordpress.com

TRASFERITI SU http://seladelfia.wordpress.com
CLICCA SUL LOGO PER ACCEDERE AL NUOVO SITO

Kilombo:nuova mozione.Per una redazione snella e una garanzia in più

Con l'80% di preferenza il nuovo emendamento è entrato nella carta di Kilombo sottraendo alla discrezionalità della redazione troppi atti. Tuttavia adeso preme instituire una redazione più snella alla quale deve coadiuvarsi un istituto di tutela. Per questo propongo una discussione seria su un eventuale modifica sull'architettura di Kilombo. Questa che propongo non è una nuova mozione ma una basa da dove partire per poi presentare all'intero collettivo.


Modifica articolo 6
La redazione è composta da sei redattori con mandato semestrale, eletti ogni tre mesi scaglionati a gruppi di tre. Ogni tre mesi sono previste delle elezioni per rinnovare metà della redazione: sono eleggibili tutti gli aderenti che si candidano volontariamente, i tre più votati andranno a far parte della redazione.(attuale)

NUOVA VERSIONE
La redazione è composta da 3 redattori e 3 sindaci di garanzia eletti ogni 6 mesi alternativamente e a tal scopo sono previste apposite elezioni. sono eleggibili tutti gli aderenti che si candidano volontariamente, i tre più votati andranno a far parte dell'organo relativo.
Compito dei sindaci di garanzia è verificare il corretto lavoro dei redattori e l'inesistenza di atti contrari alla presente carta. Hanno per questo accesso a tutti gli spazi e i documenti fra redattori.Il collegio di garanzia verificata l'esistenza di comportamenti scorretti o contrari alla carta decide a maggioranza di 2/3 azione di revoca contro i redattori responsabili.L'azione di revoca è atto di straordinaria amministrazione e quindi da sottoporre al collettivo.
I redattori entro 3 giorni possono fare azione di opposizione contro la revoca e aprire un contenzioso istituzionale ,atto di straordinaria amministrazione e quindi da sottoporre al collettivo che deciderà di sciogliere uno dei due organi interamente e di andare alla nomina dei nuovi membri.Questi resteranno in carica per il tempo residuo.

modifica art.10

i comportamenti scorretti e reiterati da parte di un utente o di un redattore(attuale)

nella nuova versione si cancella redattore

Se la decisione riguarderà un redattore, tale maggioranza di 2/3 si raggiungerà senza computare il suo voto(attuale)

nella nuova versione viene interamente abolita

KILOMBO E FACEBOOK

Il gruppo di Kilombo su Facebook risponde alla seguente carta e quindi redattori e sindaci lo utilizzano rispettandone i principi.Per la sua creazione secondo l'art.9 è necessaria l'approvazione dei 2/3 del collettivo.
Verrà creato per questo anche un apposito account con login di Kilombo che dovrà risultare il fondatore


Le due proposte potranno essere presentate separatamente

Apro la discussione

Antonio Di Gilio

12 commenti:

Cypherinfo ha detto...

Mah. Se posso dire la mia
più che di controlli c'è da interrogarsi sulle ragioni per cui si ritiene di essere di sinistra.
C'è crisi di vocazione; sono sempre meno infatti i candidati redattori. Vedo che i contenuti non sono ispirati dal sacro fuoco dei valori che contraddistinguono le anime della sinistra. Non c'è entusiasmo, non c'è prngettualità. E questo vuoto prospettico che finisce per creare un clima di sospetto causa di futili e sterili polemiche che non fanno altro che allontanare molti. A poco servono ridicoli ritocchi sulle regole; bisogna apportare la linfa vitale dei contenuti di persone entusiaste della loro militanza con la voglia di fare e non di criticare sterilmente.
A proposito non vorrei che a causa di questo clima anche questo mio post sia la miccia di ulteriori polemiche; se lo diventasse me ne sottraggo fin d'ora.

Squatter ha detto...

Anzichè i sindaci metti il numero massimo di mandati che un redattore può fare di seguito e dopo quanto tempo puo ricandidarsi,1 anno per esempio, altrimenti ti ritrovi gente con la carica di redattori a vita.

Manca poi il rientro di Kilombo Facebook in Kilombo o le elezioni di una redazione di facebook o l'azzeramento di quella facebook e sostituzione con quella regolarmente eletta.
Si eviterebbe di rileggere così le polemiche fomentate da Kilombo facebook secondo cui la redazione di Kilombo erano gli spazzini e loro il comitato politico.

mikecas ha detto...

sono contrario, perchè mancano i controllori dei controllori....
e poi manca la commissione di disciplina.....
qui bisogna fare le cose serie, perbacco....
;)

Casa della Sinistra ha detto...

Purtroppo facebook non è inserito nella carta quindi tecnicamente è già illegittimo.
In ogni caso possiamo inserire che i redattori e sindaci di kilombo devono essere gli stessi che per facebook

O alternativamente si crea un nuovo gruppo e si chiede in quanto straordinaria amministrazione al collettivo di crearlo.
Il vecchio perderebbe valenza

Casa della Sinistra ha detto...

i controllori dei controllori è il collettivo

Versione Beta ha detto...

Ragazzi non consideratemi male, io mi sono iscritto a kilombo come pubblicista e non ho proprio in mente di diventare redattore. Ammiro chi ha voglia di adoperarsi in tal senso e gliene rendo atto. Una cosa però non mi piace e non condivido, il fatto di sentirsi imbrigliati in un regolamento che sembra avvolgere il progetto con il rischio di strozzarlo.
Se mi permettete io avrei una proposta da fare e spero che qualcuno possa girarla a chi di dovere. Dal mio punto di vista ci sono 2 cose da migliorare e penso sia un pensiero comune.
1. i redattori non devono fare volontariato.
2. il sito ha bisogno di essere migliorato.

La mia proposta al riguardo potrebbe sembrare brutale, ma la espongo così come mi è venuta in mente, senza timore di rendermi antipatico a qualcuno:

- Primo, Kilombo inteso come collettivo crea un account adsense, poi senza stravolgere l'attuale sito si inseriscono 2 annunci. Al raggiungimento di una determinata somma si cercano 3 preventivi e si paga un restyling ad un professionista.

- Secondo, nella nuova versione ci saranno ancora pubblicità, ma di due tipi: un gruppo di adsense andrà in un fondo comune per progetti futuri; un gruppo invece servirà a dare un rimborso spese alla futura redazione.

Scusate la mia freddezza nell'esporre il mio piano di rilancio, però credo in Kilombo e penso che al suo interno ci siano già le basi per una realtà ancora più grande e alla nostra portata.

Butred77

Spartacus Quirinus ha detto...

Continui ad usare impropriamente il blog mentre le firme vanno raccolte nel forum. Chi è squatter? non ti rendi conto che fai il gioco di alcuni figuri - uno in particolare che avendo interessi su altre piattaforme - vuole affossare Kilombo?

Spartacus Quirinus ha detto...

tra l'altro questo sguattero lacustre, scrive delle cazzate ... mi si passi il francesismo ... le ultime due righe del suo cervellotico commento dimostrano ampiamente la provenienza ... non esiste nessun comitato politico né in Kilombo, né in FB. Sono mesi che da redattore chiedo ai tecnici di inserire, o far funzionare, in Kilombo.org il blog di Kilombo slow, e ripartire da lì rivedendo l'attuale progetto di KS, APPROVATO dal COLLETTIVO e dunque del tutto legittimo. Quello che è stato fomentato inFB viene sempre dagli stessi spazzini, che hanno creato fake anche di Kilombo slow, come 'sbirrombo' sono questi coloro che riporterebbero Kilombo allo splendore e alla 'purezza' rivoluzionaria?

Squatter ha detto...

La voglia di censura prevale e Spartacus la fa fuori dal vaso cercando di censurare. Questo articolo lo capirebbe chiunque è per ricevere proposte e poi postare il tutto nel forum per raccogliere le firme come da norma anti-disturbo gerarchi.
Il vantaggio è che qui ci si può firmare squatter evitando quindi il rischio poi di essere chiamati fiancheggiatori di terroristi. Remember Spartacus? Se non te lo ricordi basta che ti leggi questo thread: http://www.facebook.com/topic.php?uid=63769160182&topic=6619
Dove in preda a vaneggiamenti oltre a millantare un convegno a montecitorio e un barcamp primaverile in un agriturismo avete pure insultato i compagni in preda ai vostri deliri.

Sono d'accordo con Antonio Kilombo è presente su facebook in maniera illegale e doveva essere all'interno del forum. Le motivazioni e i cambiamenti necessari li riassume Jaco nel suo post
http://www.jacoisback.org/?p=50

Vorrei complimentarmi con Antonio Di Gilio per il suo lavoro. Esempio di democrazia e di prositività.

Squatter ha detto...

Spartacus se chiedi le generalità e pretendi le impronte di chi in maniera civile ti fa notare che ti comporti da fascista arrivando in questi commenti a mentire.
La proposta di spostare Kilombo slow su Facebook non è mai stata sottoposta al collettivo come il blog redazionale che quando ti fu proposto da Lady Tux e Rigitan's non volevi.
Non devi:
1)Arrabbiarti se kilombo è diventato sbirrombo perchè è una constatazione dei fatti. 4 mesi per far votare un emendamento, che è passato a suon di voti nonostante il tuo sgrammaticato post che remava contro, sono un sintomo di allergia alla democrazia.

2)La devi smettere di dare colpa agli altri. Prima erano i redattori, poi il redattore nullafacente, ora è il webmaster. Tu e i tuoi camerati infiltrati no.

Fai come il tuo leader dimettiti, prima di essere cacciato.

mario&red ha detto...

Non mi convince per nulla la proposta.
Perché fare ancora più incasinato questo sistema?Non varrebbe la pena pensare di emendare le ultime geniali norme tipo la sospensione?
Inserire qualcosa che rimandi al voto del collettivo le espulsioni?
Evitare mandati a vita?

Paolo ha detto...

@Spartacus: mi rendo conto di aver buttato via un bel po' del mio tempo, rendendomi anche ridicolo, prima difendendoti poi sostenendo la tua buona fede. Mi rendo conto che sei solo un abbozzo informe di residuo organico. E questo non è un insulto personale ma è una constatazione del tuo modo di far politica e di sentirti in qualche modo di sinistra. Purtoppo temo che tu lo sia anche da un punto di vista umano.

@Cypherinfo Questa è la peggior redazione che kilombo abbia avuto e la "crisi di vocazione" dipende proprio dal tumore che si è sviluppato dentro kilombo alimentato dalle cellule malate che si chiamano Spartacus, Pieroni ed altri gerarchi.

Un kilombo così.... megli staccare la spina.
Jaco