TRASFERITI SU http://seladelfia.wordpress.com

TRASFERITI SU http://seladelfia.wordpress.com
CLICCA SUL LOGO PER ACCEDERE AL NUOVO SITO

Richiesta di modifica della carta di Kilombo - per riportare la democrazia

Ho fatto richiesta alla redazione di poter porre ai voti l'inserimento in facebook di Kilombo.Ma dopo varie mail la risposta di Pierono è stata la seguente:

Inoltre l'andare a votare per questa cosa sarebbe una bella sconfessione del mio operato, facendo apparire la mia azione come illeggittima, quando in realtà ho operato in qualità di membro del comitato di Kilombo Slow.

Facebook infatti non è altro che la trasposizione di Kilombo slow su un'altra piattaforma, se ancora non lo hai capito.Il collettivo quindi si è già espresso. Infatti appena vado a casa metterò pure il suo banner in quel gruppo e, sempre in qualità di membro di quel comitato, invierò una e-mail al collettivo per informarlo di tutto ciò.

Infine, un'ultima puntualizzazione: la redazione di Kilombo e il comitato editoriale di KS sono due entità differenti. Quindi non potete decidere su quello che si fa su Kilombo Slow.

Valerio


Il caro Valerio ha quindi fatto niet a una richiesta che ritengo ragionevole.Purtroppo la carta di kilombo non dice nulla circa l'operatività del comitato editoriale.Potrei tuttavia rfarmi al codice civile che ritiene che per gli atti di straordinaria amministrazione richieda maggioranza almeno semplice dei soci dell'associazione(considerando Kilombo un'associazione non riconosciuta).Ovviamente non intendo per scioccheze simili ricorrerre alla giustizia italiana ma...
Secondo l'articolo 9 della carta si afferma

"...un numero non inferiore al 5% degli aderenti di Kilombo potrà proporre delle modifiche alla presente Carta: in tal caso la redazione, verificato che il contenuto non sia in contrasto con i principi costitutivi di Kilombo (artt. 1 – 3), avrà il compito di sottoporre tale proposta al voto del collettivo. Le proposte di modifica della Carta sono approvate con il voto favorevole dei due terzi dei votanti effettivi"

Per questo propongo di inserire nella carta un apposito articolo che indichi quale sia l'operatività del comitato editoriale.
L'articolo da sottoporre a referendum è il seguente:

"Il comitato editoriale per tutto ciò che attiene la straordinaria amministrazione dovrà richiedere l'approvazione con apposito referendum al collettivo.La maggioranza richiesta è quella del 50% più uno.
Per straordinaria amministrazione si intende qualsiasi atto del comitato che utilizzi il nome di Kilombo al di fuori del sito http://www.kilombo.org/ . "

Considerando che ad oggi ci sono 395 autori il 5 % sarà raggiunto se 20 persone voteranno questa proposta.Grazie.

Antonio Di Gilio

N.B. PER EVITARE POSSIBILI BLOCCHI METTETE IL NOME DEL VOSTRO BLOG ISCRITTO A KILOMBO E E-MAIL .

Gli aderenti fino ad ora

1)sinistradelfia.blogspot.com (Di Gilio Antonio)
2)pensareinprofondo.blogspot.com(Mario Paravano)
3)anagninarossa.splinder.com(Korvorosso)
4)precariopoli.wordpress.com(Antonio Ramone)
5)blog.libero.it/rigitans(Rigitans')
6)rageagainsttheworld.wordpress.com
7)gaetanoalessi.blogspot.com(Gaetano Alessi-Ad-Est)
8)dantedidanni.blogspot.com(Subaqueo)
9)ciclofrenia.wordpress.com
10)www.praga.ilcannocchiale.it (Giuseppe Flavio Pagano)
11)ElfoBruno
12)www.unduetrestella.splinder.com (Virginie)
13)nuovalibertalia.blogspot.com(Jean Lafitte)
14)www.lucabecattini.it (Beca)
15)ideateatro.blogspot.com (Riverinflood di Ideateatro)
16)www.prccasalnuovo.splinder.com(Giovanni Paolo Delle Cave )
17)candidocandido.blogspot.com (Alessandro )
18)beffatotale.blogspot.com (Giovanni Cresci)
19)sinistripercaso.wordpress.com(Bibbulo)
20)conteoliver.blogspot.com (Conte Oliver)
21)querelles.blogspot.com(Gabriele)
22)santilli.ilcanocchiale.it(Gianluca Santilli)
23)satirarte.splinder.com(Andrea Vanacore)
24)www.casadeigiovanidellasinistra.blogspot.com(Alessio Pedrazzi)

75 commenti:

Luca ha detto...

Prima di fare modifiche alla carta che tanto non servono visto l'uso che ne fa pieroni, il redattore Pieroni e il redattore spartacus si dimettano dopo questa porcata e le porcate delle sospensioni. Mica può fare quel cazzo che vuole lui come non possono sospendere a vita i membri del collettivo che gli stanno sulle palle.
Facebook non è Kilombo slow è Facebook, non è migrare su altre piattaforme in questo caso direi decidere la linea editoriale e deve avvisare il collettivo.
Inoltre se è l'unico membro della redazione Kilombo Slow perchè non lo ha detto e si è proceduto ad elezioni o presentava la proposta.
Quello che fa è irregolare non rispetta la carta e la usa per pulircisi.

Spartacus Quirinus ha detto...

il sedicente luca è spb... e ho detto tutto... mi astengo dal commentare l'aver riportato parte di una discussione interna alla redazione.

Luca ha detto...

Mi scusi Spartacus, chi sia io è ininfluente. Parla lei che poi con il suo elmo in testa pretende di essere il Maigret della rete oltre che il censore.
Discuta piuttosto dei contenuti. Non su chi sia io oppure no.
Infine mi astengo dal commentare il suo commento dal sapore mafioso.

Spartacus Quirinus ha detto...

Tipico il commento di luca al quale chiedo cosa gli interessa della vita di kilombo se non vi aderisce? Eppoi mafioso lo sarà lui. Né bisogna essere Maigret, spb posta un commento da korvo e in altri blog lo stesso commento lo posta luca... o lu...ca...

Luca ha detto...

Altra domanda da mafioso.

Sono di sinistra, spero che le basti ispettore.

Io non ho un blog, è normale non averlo, sono uno che naviga nella rete, ho dei siti preferiti da leggere tra cui Kilombo che uso come Home Page.

Tra le altre cose leggo anche il suo blog, dove ho notato che chi non le da ragione o è un troll o è SPB.

Ha altre domande?

Senta commissario non è che il nostro amico anonimo ha ragione?

Luca ha detto...

Spero che l'ispettore abbia capito che chi naviga in internet non è un blogger, tra l'altro simpatica questa sua idea un pò come che chi legge i giornali deve essere giornalista.
Ancora una volta tra l'altro nei suoi commenti si dimostra poliziottesco e fascista cercando di censurare chi ha postato l'articolo " mi astengo dal commentare l'aver riportato parte di una discussione interna alla redazione." Alla faccia della TRASPARENZA anche con i lettori.
Si dimetta lei e Pieroni, non siete di sinistra al più dell'UDC.

Luca Tansino ha detto...

Per ovviare ai problemi citati dal Redattore Spartacus ora ho un profilo ed una identità.
Se il redattore vorrà gli posso fornire anche numero di telefono, casa, lavoro e cellulare.
Invito ora il redattore a rispondere al commento e di non nascondersi dieto alla solita storia del complotto fatto dal suo nuovo amore.

virginie ha detto...

ollalà. io sarei per la modifica suggerita dal blog, nonché dal blogger naturalmente, che ospita i nostri commenti. spartacus sa bene che non mordo, ma, come tutti i kilombisti con cui sono in contatto, penso che pieroni si stia un po' comportando come il duce di kilombo. personalmente non m'aggrada e mi sembra normale poterlo dire. continuo a pensare che kilombo possa essere un metablog delle sinistre non un megafono per il pd.

Valerio ha detto...

"Soci" hai scritto???

stiamo in una società caro Di Gilio? non lo sapevo che Kilmbo era una società.

E cosa precisamente? una SPA o una SRL?

Invece di scrivere stupidaggini, pubblicando oltretutto comunicazioni interne della redazione senza chiedere il permesso a nessuno, leggiti il regolamento di Kilombo slow che dimostri di non conoscere.

E comunica a tutti i kilombisti di come non hai fatto un cavolo da quando sei stato eletto.

Valerio ha detto...

Avviso ai lettori: "Giulia Spreafico" e "Luca Tansino" sono ennesimi fake creati dal gruppo korvo rosso, Mario Paravano e Antonio ramone (se esiste pure lui)....non a caso risultano senza contatti.

Inoltre stanno accusando la redazione per cose inesistenti.

Quindi chiediamo ai suddetti fake di finirla a diffamarci. Questo è uno spazio nato per ben altri fini.

I lettori di questo spazio sono già stati debitamente informati dei motivi della vostra sospensione:

- Korvo Rosso per aver danneggiato il server dell'aggregatore (ha pubblicato 70 post tutti insieme, danneggiando quindi anche la visibilità dei post degli altri kilombisti) e per la minaccia di rifarlo di nuovo.

- Mario Paravano e Antonio Ramone invece per le frasi gravemente minacciose e inneggianti alla eliminazione fisica contro chiunque dissentiva dalle loro tesi.

La sospensione di un mese sarà quindi reiterata di un altro mese nel caso in cui le cause della loro sospensione non saranno rimosse.

Saluti

Valerio ha detto...

PS: nel testo mi riferisco ai contatti di queste persone su facebook

Anonimo ha detto...

Precariopoli, Mario e Korvo sono stati sospesi anche da Facebook e la pena di un mese protratta ad un altro mese nonostante non sia previsto dalla carta.
http://precariopoli.wordpress.com/2008/09/23/censurati-da-kilombo/

Ma Pieroni è il proprietario di Kilombo?

Rigitans' ha detto...

sono d'accordoon la modifica di kilombo. pieroni ha un atteggiamento stalinista, che poco si addice con la sinistra liberaldemocratica come dice lui. mis embra che la sospensione di un mese sia già abbastanza oltre ad aver tolto da kilombo i loro post, non gli si può chiedere di toglierlo anche dal loro blog, è un loro spazio, e finchè non infrangono la legge possono farlo. questo è un ragionamento liberaldemocratico...

gpdc81 ha detto...

Chiedo scusa non ricordo la procedura. Devo inviare una mail alla redazione?. Quanti ne siamo? Saluti

Casa della Sinistra ha detto...

Lasciate qui nome cognome e blog di riferimento e mail.Poi dopo aver verificato le provenienze presenterò domanda alla redazione.

P.S. Ho appena presentato le dimissioni

rageagainsttheworld ha detto...

Partiamo da alcune considerazioni:
la creazione di uno spazio Kilombo su facebook mi vede favorevole

detto questo potrei essere d'accordo in linea di principio con la modifica (ovvero la partecipazione del collettivo nel suo intero a certe decisioni) se non avesse valore retroattivo,dato che non sono mai d'accordo con la retroattività di una norma (sia essa una legge, un articolo di statuto o carta dei valori), quindi non posso firmare la proposta di referendum cosi come formulata

Antonio Ramone ha detto...

Io concordo e la sottoscrivo
ne ho parlato nel mio blog.

rageagainsttheworld ha detto...

Ok, ora posso Firmare la proposta

Rigitans' ha detto...

la mia firma:
nome: emanuele rigitano
blog: resistenza civile
http://blog.libero.it/rigitans

Anonimo ha detto...

o com’è che Pieroni viene difeso da dacia valent? Kilombo si tiene dentro i pregiudicati?
forse per quello che almeno in 10 non postano piu

Rigitans' ha detto...

caro ultimo anonimo firmati, la questione è delicata. caro proprietario di questo blog, non ti dimettere dalla redazione, per favore. non ora, perchè qualcuno sta tramando e bisogna prima capire cosa succede, poi eventualmente se uno è convinto dimettersi. ti prego cambia idea

korvorosso ha detto...

@Velerio Pieroni:Stai attento Valerio, mi stai attribuendo un'azione (commento "Avviso ai lettori" ecc.) in base a un'illazione senza mostrare prove concrete ed inoppugnabili. Tu che sei un praticante avvocato dovresti sapere che si tratta di diffamazione. Io ti voglio ene e sono piuttosto predisposto al perdono, ma non tirare troppo la corda.

korvorosso ha detto...

Antonio di Gilio: sottoscrivo la proposta

Antonio Ramone ha detto...

IO e Korvo sottoscriviamo, trovi la sua sul mio blog, nel caso scrivi sul suo blog per conferma.
Ti pregherei di tenere conto delle nostre richieste riportate nel post.

korvorosso ha detto...

Sottoscrivo. Korvo Rosso, korvorosso@tele2.it, http://anagnirossa.splinder.com

mario ha detto...

Sottoscrivo Mario Paravano
http://pensareinprofondo.blogspot.com


@Spartacus,
a te la dialettica da' fastidio.Ed usi sempre la stessa tecnica quella di parlare d'altro.
@Valerio
Occhio a quello che scrivi perché le ingiurie hanno un prezzo e potrebbe saltarmi il ghiribizzo di chiedertene conto.Ti fai forte della sospensione per alimentare questa polemica.Sei solo un povero vigliacco abituato a fare censura come un prete di vecchio stampo.Ti andremo di traverso come una lisca di pesce.Qui, tra tanti, sei uno che ha molto da perdere.La tua pseudo carriera politica sarebbe imbarazzante con tutto questo curriculum di censore che ti stai costruendo.A quel punto il tuo approdo naturale sarebbe il PDL.Fai questo ultimo sforzo e cerca di non rompere i coglioni.Vattene.

Zadig ha detto...

Grazie per l'invito che hai lasciato sul mio post. Al primo sguardo mi sembra una faida che a tutto serve fuorchè a far crescere Kilombo (e la sinistra). Se non mi sbaglio alcuni di voi li ho incontrati nel blog di Tisbe e l'idea che mi sono fatto non è proprio lusinghiera. L'istinto sarebbe quello di lasciare Kilombo visto il clima ormai irrespirabile.
Ma non voglio dare giudizi nè compiere atti affettati. La faccenda mi sembra piuttosto delicata quindi mi prendo il tempo necessario per capire meglio.

tracieloeterra ha detto...

Ciao,
ho seguito parte di questa polemica, e di primo acchito sono per sostenervi. Tuttavia penso che il problema della carta di Kilombo sia più vasto, e riguarda la mancanza di un vero dibattito nell'aggregatore su cosa è effettivamente di sinistra e cosa no. Di fatto comunque un semplice fatto sembra incontrovertibile: il Paese scivola a destra, e Kilombo scivola a destra, con qualche piddino che ci prova ad usarlo come strumento di propaganda.

Quindi, anche se vi do il mio sostegno, penso che questa modifica alla carta di kilombo non possa cambiare di molto la situazione.

ciclofrenia ha detto...

Ciao,
Credo anche io che in Kilombo ci sia poca democrazia ultimamente. Non ho però capito se il tuo problema è la presenza di Kilombo in FaceBook o il fatto che il nome sia stato usato là senza consultare i membri.

Non sono contrario alla presenza di Kilombo in FaceBook (nel senso che me ne sbatto i coglioni), quindi la retroattività non era compatibile con la mia opinione, ma vedo che è stata eliminata, dunque do la mia adesione.

BLOG: http://ciclofrenia.wordpress.com
NOME: Claudio Delicato (o Mr.Tambourine, o Sickboy - che è il nick che ho su Kilombo, scegli tu).

Praga ha detto...

Confermo e sottoscrivo!
Giuseppe Flavio Pagano
www.praga.ilcannocchiale.it
nottedipraga@msn.com

Zadig ha detto...

Bene, credo di aver capito. Non sottoscrivo nemmeno sotto tortura. Non dubito della tua buona fede, Antonio, è che non mi va di aggiungere la mia firma a quella di chi scrive cose come questa: "Siccome per me i clericofascisti piddini e i fascisti clericali del pdl sono la stessa cosa e devono morire impiccati in piazzale loreto, questi nazisti sono pregati di non rompere i coglioni. Se vi va bene è così se no è così lo stesso. Questo è il mio blog e non si accettano fascisti". E ancora: "Nel caso necessitiate di ulteriori spiegazioni vi invito a corsico che la mia amica hazet 36 è disponibile a farvi la riga in mezzo alla testa." No, mi dispiace caro Rigitans, queste parole non devono avere dignità in Kilombo. E' aperta la caccia al fascista a colpi di chiave inglese.
E chi sono i fascisti? Quelli che non la pensano come loro. Hazet 36 era anche il nome di
un collettivo autonomo "rivoluzionario" che aveva in odio tutti i partiti della sinistra (PDCI e Rifondazione compresi). Che se la ficchino nel culo quella chiave, loro ed i loro epigoni.

Dario ha detto...

Ad essere sincero la diatriba interna all'aggregatore non mi entusiasma molto. Come non entusiasma leggere insulti da sinistra perché aderente al PD se non poi essere chiamato ad esprimermi favorevolmente su questa modifica. Sinceramente io sono favorevole alle modifiche proposte solo per una maggiore democrazia interna. Non posso, e lo sottolineo, però aderire ad una proposta che vede fra i primi sostenitori il blogger Precariopoli. Un fascista vestito di rosso che si vanta di voler usare armi contro chi ha un diverso pensiero politico non solo non lo reputo di sinistra ma lo reputo squalificato e sqaulificante per essere il sibolo di una lotta da fare. Mi spiace perché avrei appoggiato volentieri tali modifiche.

Elfo Bruno ha detto...

Aderisco.

Dario Accolla, ElfoBruno

mario ha detto...

Zadig e Dario,
però che coerenza.Vi fanno specie le minacce virtuali e pop di precariopoli e siete in un partito in cui c'è gente del calibro della Binetti.
Magari qualche parolina sui fascisti ve la può dire il dott. D'Alema, quello che per fare un governo non ebbe problemi a dare una poltrona da sottosegretario a Misserville uno che aveva il busto di Mussolini in casa, un fascista in doppio petto che andava fiero di cio' che rappresentava e da dove veniva.
Quel signore di Pieroni (è un eufemismo) si attribuisce delle cariche parlando in prima persona e mostrando un ego ed un narcisismo incredibile.Per lui il collettivo ed i processi democratici non esistono.Siete alla frutta e preferiscono Berlusconi perché questo è il taglio dei vostri gerarchetti.Meglio gli originali che dei cloni.Tollerate uno che abusa dei suoi poteri e lo fa censurando quello che non graisce leggere.Chi è violento in questo?

virginie ha detto...

che oca, non ho lasciato firma né niente: paola vallatta alias virginie www.unduetrestella.splinder.com

Jean Lafitte ha detto...

potete considerare firmata da parte mia la petizione. inoltre propongo la messa al voto della modifica della parte della carta di kilombo per limitare a due , al massimo tre le volte, anche non consecutive , in cui può essere eletto un redattore. con effetto ovviamente anche retroattivo. ditemi che ne pensate .mi trovate sul mio blog. ciao

BECA ha detto...

aderisco

www.lucabecattini.it

Riverinflood ha detto...

Aderisco!!!
Riverinflood di Ideateatro
http://ideateatro.blogspot.com
mail: gio18ang@yahoo.it

gpdc81 ha detto...

Adesione
Giovanni Paolo Delle Cave
www.prccasalnuovo.splinder.com
gpdc1981@alice.it

Κοπρεύς ha detto...

Confermo la mia adesione alla richiesta
http://candidocandido.blogspot.com/
alessandro

beffatotale ha detto...

Aderisco pure io.
Faccio notare poi come sia assolutamente assurdo pensare che un gruppo di Kilombo su Facebook (che peraltro mi lascia indifferente) possa essere considerato come Kilombo Slow, che aveva tutto un altyro spiriito e finalita' (poi naufragate).

cloroalclero ha detto...

Vergogna!!!
La redazione di kilombo metaposta testi diffamatori di Dacia Valent che violano la legge sulla privacy e si configurano come stalking.
Nessuno fa niente. La redazione invitata a togliere il post lo lascia.
DACIA VALENT E' UNA CRIMINALE CHE ISTIGA ALLA PEDOFILIA.
Sappiatelo, perchè chi sta dalla sua parte ne è complice.
Cloro

bibbulo ha detto...

mi sembrava di aver già aderito.
in ogni caso aderisco
sinistripercaso.wordpress.com

conteoliver ha detto...

Aderisco.

Gabriele ha detto...

Aderisco.

Gabriele, Querelle(s)

Pietro_d ha detto...

sul documento sarei d'accordo, anche perché è stata eliminata la retroattività, che rendeva il tutto antidemocratico!

Detto questo però ho dei dubbi.

1) possono essere contati i sospesi?

2) debbono essere detratti dal corpo votante i sospesi?

3) perché si continuano a stigmatizzare i comportamenti violenti di Precariopoli? La sinistra può stigmatizzare la violenza (seppur verbale)?

4) perché fra i commenti leggo ancora (come in passato) astio (odio) verso la componente piddina di Kilombo? La sinistra è anche quella dei militanti e simpatizzanti (come me) del PD.

proprio per i dubbi di sopra non sottoscrivo la proposta, anche se sono pronto a votarla in seguito.
Naturalmente spero che per evitare altre diatribe accetterai il mio consiglio ai punti 1 e 2.

Infine visto che in pochi lo hanno fatto, almeno su questo topic, esprimo la mia solidarietà alla redazione che in queste ultime settimane è stata presa di mira in modo ingiusto e anche tutti i compagni (e non) che sono stati attaccati in modo violento da uno dei sospesi.

Gianluca Santilli ha detto...

Aderisco

Gianluca Santilli ha detto...

Aderisco

Zadig ha detto...

Mario, io le chiavi inglesi non le consideravo di sinistra nemmeno negli anni '70. Figuriamoci adesso. Se a te sta bene, se alla maggioranza dei Kilombisti sta bene, vuol dire che Kilombo non è il mio metablog. Se questa polemica non fosse entrata nella discussione non avrei avuto difficoltà a firmare, e non sono stato io a tirarla in ballo. Per quanto riguarda le contraddizioni ognuno ha le sua, se continuiamo così ci vorrà un partito per ogni elettore di sinistra.

Anonimo ha detto...

Kloretta la pazza è spuntata! Senti ma di keulla volta ke ti hanno rapito gli alieni vgliamo parlarne?

Andrea vanacore ha detto...

Aderisco.
andrea.vanacore@libero.it
satirarte.splinder.com

mario ha detto...

Pietro-d
scherzi vero?
I sospesi non possono votare un emendamento?
Il solo porre la questione mi lascia un pò basito.

Pietro_d ha detto...

mario dovresti sapere che nell'attuale giurisprudenza, il diritto di voto non è concesso a chi subisce delle condanne per gravi fatti.

detto questo se la sospensione è una sorta di punizione per gravi atti (visto che comunque bisogna raggiungere una maggioranza abbastanza alta), non credo sia poi così scandalosa anche la sospensione di diritti come quello al voto ed a essere votati (e quindi anche di sottoscrivere richieste di cambiamento della carta) nel periodo in questione.

seconda cosa, è un mio parere, io non sono un membro della redazione, quindi è esclusivamente di buon senso (almeno per me).

terza cosa, visti i risultati sostituire 3 candidati non credo sia una tale difficoltà...

Anardur ha detto...

Il mio blog (il numero 8) è subacqeo.wordpress.com

Anonimo ha detto...

Io pensavo che sospensione significasse impossibilità di pubblicare.
Non credevo che volesse dire: espulsione temporanea dal collettivo

Efrem

Coordinamento Casa della Sinistra ha detto...

http://www.casadeigiovanidellasinistra.blogspot.com/
alessiopedrazzi@hotmail.i
Aderisco.

Anonimo ha detto...

Pietro_d oltre a fare il delatore, il pulotto, ora fai anche il giudice? Tornatene alla summer school dei lecchini come te

Pietro_d ha detto...

ciao anonimo precario (se vabbhè e chi ci crede)

sbaglio o la sospensione è un provvedimento di tipo disciplinare?
sbaglio o le elezioni sono cose più serie del poter pubblicare un post?

e allora? non facciamo pubblicare dei post ma poi alle stesse persone permettiamo di decidere per il collettivo? a me sembra un controsenso esagerato, ma vedo che per qualcuno l democrazia è una cosa che funziona al contrario.

detto questo la mia è soltanto una riflessione ed opinione...

seconda cosa, come detto prima NON sottoscrivo il tutto anche e sopratutto per l'atteggiamento di alcuni nei commenti in cui si nota un modo di operare strano. proporre dei cambiamenti della carta a-personam, giusto per colpire qualcuno del collettivo... mi sembra un metodo davvero fascista!

Anardur ha detto...

Ciao pietro_d,
non sono d'accordo con te. Gli utenti in questione non sono stati sospesi dal collettivo nella sua interezza, ma dalla redazione, e c'è scritto per fatti non gravi, altrimenti avrebbe dovuto votare il collettivo.

Anzi, considero illegittima la decisione della redazione, perchè i suddetti non hanno pubblicato metapost contrari alla carta di Kilombo. Questa illegittimità è confermata dal fatto che nessuno ha chiesto l'espulsione dei suddetti, ma ha agito solo per sospenderli.

Se tu ritieni che questi blogger sospesi non possano votare, forse è meglio che chiedi che vengano espulsi da Kilombo.

Anardur ha detto...

Aggiungo un'altra questione, di carattere politico. Io non sono d'accordo che siano scritte su un blog minacce come quella che ho letto. E' inutile, rischioso e dannoso per la propria immagine pubblica, visto che si passa per violenti anche se si usa un linguaggio paradossale.

Consiglio a tutti di levarla, perchè non fa altro che esasperare la polemica.

Pietro_d ha detto...

non sono comunque d'accordo col ragionamento, visto che la sospensione è da Kilombo, visto che non possono metapostare alcun articolo... (fatta a mano della redazione che è un organo legittimato dal collettivo).

la sospensione (cosa temporanea) è cosa diversa dall'espulsione (definitiva), ma comunque rimane secondo il mio punto di vista pur sempre una limitazione...

è naturale che nel caso di un'espulsione non è possibile votare proprio perché cade l'appartenenza al gruppo.

il fatto però almeno per ora non ha più attinenza, semmai vedrò di proporre qualcosa in merito al collettivo:

1) eliminazione dal corpo votante dei sospesi;

2) limitazione a 2 mandati (e non candidature) consecutive la redazione;

3) limitazione ad 1 post giornaliero dei blog multi autore (o portare tutti a due);

4) decadenza degli iscritti da Kilombo dopo un anno di Inattività. Naturalmente con garanzie per gli autori che verranno debitamente avvisati e potranno decidere di continuare ad essere iscritti o meno!

tutte proposte già fatte tempo fa, come si può vedere dal forum di kilombo

Casa della Sinistra ha detto...

Caro Pietro_D perfino ai detenuti non viene tolto il diritto al voto,perchè in Kilombo questa idea che i sospesi non votano

flyfra ha detto...

Sottoscrivo..

flyfra
www.francescofallucchi.net

Andrea vanacore ha detto...

Quante volte devo aderire, kompagno?
Sarebbero graditi anche commenti nel merito, oltre che a campagne...;0)

Casa della Sinistra ha detto...

Ho già mandato la domanda.Adesso sono in attesa delle votazioni.Se la redazione non accetterà la versione ultima sarò costretto a riprendere le 20 firme

Anonimo ha detto...

Perche non:)

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

Perche non:)

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

Perche non:)

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

Perche non:)